sono triste. sono triste e quasi disperata, nel senso reale della parola. non so se mi va di scrivere, vorrei solo piangere, piangere e piangere.. come oggi, come sempre, dentro… tutto intorno a me sembra surreale.. tutto dentro me potrebbe essere surreale.. io sono surreale. -k-

Flusso di coscienza..

fuori il sole intrattiene tante persone, distese sulla spiaggia o immerse nelle calde acque del mare, torbido per la sabbia sospesa nell’acqua e dalla superficie increspata dal vento.. in questa stanza invece la luce non è intensa, l’atmosfera è caratterizzata soprattutto da “Parallel lines” dei Kings of Convenience.. molto soft, dunque.. sono strana, e questo lo sanno esattevolmente TUTTI coloro … Continua a leggere